L’Ambasciatore Sessa: e’ comune la consapevolezza di potenziare la cooperazione bilaterale nei settori della sismologia e delle scienze della terra.

''Italia e Cina condividono la comune predisposizione del territorio ad essere soggetto di disastri naturali, anche di carattere sismico, e la dura lezione dei terremoti del Sichuan e dell'Abruzzo ha rafforzato la comune consapevolezza della necessità di potenziare la cooperazione bilaterale nei settori della sismologia e delle scienze della terra'. Con queste parole l'Ambasciatore italiano in Cina Riccardo Sessa ha aperto a Pechino la prima conferenza italo cinese su ''Metodologie e tecnologie avanzate in Geofisica, Geodinamica e nella stima della pericolosità sismica'' organizzata dall'Ambasciata d'Italia a Pechino e dall' Accademia cinese delle scienze.

panza_cina_2

 

Alla conferenza hanno partecipato l' Enea, il Dipartimento della protezione civile, l' Universita' di Trieste e prestigiose istituzioni cinesi. Un importante contributo e' stato offerto da due aziende italiane leader nel settore delle protezione sismica e del monitoraggio dell'ambiente, la Selex Communications del Gruppo Finmeccanica e la FIP Industriale, che hanno presentato produzioni e applicazioni industriali e nei servizi di elevato contenuto tecnologico.

Yuntai Chen, membro delle commissione internazionale per la prevenzione dei terremoti promossa dalla Protezione Civile italiana, ha sottolineato il ruolo guida esercitato dall' Italia a livello internazionale in attività di difesa dai disastri naturali e in campo scientifico, confermando la volontà della Cina di rafforzare le collaborazioni con l'Italia.

Nel corso della Conferenza il professor Giuliano Panza dell' Università di Trieste ha conferito il dottorato di ricerca a tre ricercatori cinesi.

 

panza_cina_1
 

carta_batimetrica

 

Welcome to LithoFLEX

 

geositi

 

leggere

 

ipod_minerali

 

Esplorare l'Estremo, intervista al Dr. Don Walsh

 

Architettura delle Alpi Friulane di M. Ponton